Perché rivolgersi ad un avvocato

La realtà quotidiana di ognuno di noi è un intrecciarsi di relazioni e rapporti di tipo lavorativo, personale, burocratico con lo Stato ed i suoi Enti, condominiale e chi più ne ha, più ne metta…  In questo contesto pieno di variabili è normale il sorgere di controversie o, quantomeno, quello di un dubbio rispetto alla condotta da tenere in determinate circostanze: per questo è opportuno rivolgersi ad un avvocato al sorgere di un problema, ma anche soltanto alla ricerca di un parere o di un chiarimento. Il percorso di studi che porta alla professione di Avocato è molto lungo e faticoso: dopo l’università e la Laurea in Giurisprudenza è necessario intraprendere un percorso di tirocinio, poi il praticantato presso uno studio, che dura almeno 18 mesi e solo dopo il quale si può sostenere l’esame di stato per diventare Avvocato. Ed è proprio grazie a questo lungo percorso che la figura dell’avvocato diventa quella di un esperto che sa districarsi tra le enormità del sistema normativo italiano, sconosciute alla maggior parte dei soggetti.

Le specializzazioni dell’avvocato.

Le specializzazioni di un avvocato si possono realizzare in due ambiti: quello civile, che riguarda le controversie che sorgono nell’ambiente familiare, all’interno di un condominio, in relazione alla proprietà, nei rapporti di lavoro, nei rapporti bancari o all’interno di una società, e quello penale inerente i casi in cui vi è un evento criminoso ed il soggetto entra in relazione direttamente con lo Stato. Nel caso dell’avvocato penalista, questi è colui che assume la difesa dell’imputato in un procedimento penale da parte dello Stato, rappresentato dal Pubblico Ministero.

L’avvocato civilista

Lo studio avvocato Genova, nella figura dell’avvocato Berni, si muove nell’ambito del diritto civile, branca del diritto disciplinata prevalentemente dal Codice civile. Il diritto privato è l’insieme delle norme che regolano i rapporti fra i privati cittadini o fra questi ed enti pubblici, il diritto civile ne è una branca. Inoltre, l’avvocato civilista ha come materia le cosiddette “leggi complementari”, che regolamentano alcune materie specifiche.

L’avvocato civilista è il professionista che si occupa di controversie e problemi riguardanti il diritto civile, che possono riguardare vari ambiti della vita civile:

  • diritto di famiglia (separazione e divorzio; incapacità; adozione o riconoscimento di un figlio ecc.)
  • successioni (testamento; eredi; quota legittima ecc.)
  • proprietà e diritti reali (usufrutto; superficie; confini; servitù; ecc.)
  • contratti e obbligazioni (responsabilità contrattuale ed extracontrattuale e risarcimento danni; adempimenti; recupero dei crediti; ecc.)
  • rapporti lavorativi e diritto commerciale (licenziamento; mancato pagamento dello stipendio; straordinari; l’azienda; l’imprenditore; i contratti di lavoro ecc.)
  • tutela dei diritti (trascrizione; iscrizione di ipoteca; pubblicità immobiliare; decadenza; prescrizione)
  • cause di condominio
  • questioni inerenti ai consumatori (utenze di luce, acqua e gas o acquisto di beni difettosi)
  • cause contro banche e finanziarie
  • cause di previdenza
  • recupero crediti
  • affitti e locazioni di qualsiasi tipo di immobile
  • fallimento
  • risarcimenti del danno per incidenti stradali
  • interdizione, inabilitazione o nomina di amministratori di sostegno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *