Registrazione sui motori di ricerca

CONOSCERE LA DIRECTORY DMOZ
COME FARE UNA RICERCA, NAVIGARE LE CATEGORIE
COME PROPORRE IL VOSTRO SITO COSA FARE E NON FARE

Proporre la valutazione di un sito

La seguente affermazione spiazzerà diverse persone: il compito di ODP non è quello di aggiungere alla directory i siti suggeriti dai webmaster. E non vi è modo per un webmaster di inserire un sito nella directory.

Tutto quello che un webmaster può fare è suggerire (non inserire) a DMOZ la valutazione di un sito e tale suggerimento non va considerato tanto una richiesta di inserimento quanto un modo per contribuire a migliorare la directory, dicendo agli editori "Vi informo che, tra i milioni di siti esistenti sul web, questo sito potrebbe avere le caratteristiche necessarie ad essere incluso nella categoria X della directory". Tutto qua, niente di più.

La presenza di un sito in DMOZ non è dunque la conseguenza naturale e scontata di una richiesta di inserimento (perchè, come detto, è bene non vedere il suggerimento di valutazione come una richiesta) bensì solo una eventuale conseguenza della qualità e dei contenuti del sito.

Gli editori, inoltre, individuano i siti da valutare in molteplici modi e i siti segnalati dai webmaster sono solo uno dei tanti metodi che DMOZ possiede per venire a conoscenza di nuovi siti.

Ciò implica che ai siti segnalati dai webmaster può non essere assegnata alcuna preferenza o priorità particolare rispetto agli altri, ed un sito mai segnalato può benissimo apparire improvvisamente nella directory in barba a siti segnalati da tempo dai webmaster desiderosi di un inserimento. È bene prendere atto e accettare sin dall'inizio questo stato di cose, evitando aspettative di alcun genere.

I passi per suggerire l'URL:

Trovare la categoria che più si avvicina al tema del sito. La ricerca è possibile tramite lo stesso DMOZ , basta inserire una parola chiave di un sito che è stato già recensito e simile a quello che si vuole suggerire e il sistema ti trova la categoria più attinente dove proporlo.

  • Leggere dalla pagina delle direttive di accettazione se per caso il sito che si intende proporre è del tipo che DMOZ non accetta. Se il sito non è accettabile, è inutile proporlo perché verrebbe comunque scartato e si farebbe solo perdere tempo agli editori.

  • Individuare una SINGOLA categoria di ODP che più di ogni altra sembra attinente ai contenuti e alla tipologia del sito da segnalare. Questo passo è importantissimo in quanto una scelta poco azzeccata potrebbe rallentare, anche considerevolmente, i tempi di attesa della valutazione.
  • È necessario individuare la categoria più "profonda" possibile nella gerarchia, ovvero quella più specifica e meno generica. Quindi bisogna percorrere l'albero delle sottocategorie verso il basso, fino a trovare quella più attinente al tema principale del sito.
  • I siti web con contenuti in lingua differente dall'inglese vanno proposti nel ramo di World/ relativo alla lingua del sito. Tutti gli URL indicati nei seguenti esempi assumono che il sito da segnalare sia in lingua italiana.
  • I siti che permettono l'acquisto online di prodotti o servizi vanno proposti nel ramo Acquisti/, i siti aziendali o riguardanti attività commerciali vanno proposti nel ramo Affari/ e i siti dedicati ad un preciso territorio geografico vanno proposti nel ramo Regionale/.
  • Esistono rare eccezioni in cui un sito può essere proposto in più di una categoria. Ad esempio, un sito multi-lingua può essere proposto nell'opportuna categoria tematica di ciascuno dei rami linguistici di cui il sito possiede una versione. Un sito aziendale va generalmente segnalato nell'attinente sottocategoria regionale/, da scegliere in base al luogo in cui risiede la sede dell'azienda; tuttavia se è possibile usufruire dei servizi aziendali senza doversi recare fisicamente presso la sede, allora il sito può essere proposto anche nella più attinente sottocategoria tematica di Affari/. Infine, un sito dedicato in modo specifico a bambini o ragazzi di età inferiore ai diciotto anni può essere proposto oltre che nel ramo "regolare" della directory anche nell'apposito ramo Kids & Teens.
  • Tuttavia va precisato che proposte molteplici e indiscriminate, al solo scopo di far ottenere più visibilità ad un sito web sono considerate spam da DMOZ . Nel caso in cui si abbiano dubbi circa l'opportunità di suggerire un sito in più di una categoria, è opportuno chiedere prima consigli nel forum pubblico degli editor DMOZ .
  • Individuata la categoria più attinente, bisogna controllare se in alto a destra nella pagina esiste un link ad una pagina di descrizione o FAQ e leggerne attentamente tutti i contenuti.
  • Queste pagine, se presenti, forniscono infatti importanti informazioni su quali tipologie di siti sono accettate o rifiutate nella categoria. A volte contengono eccezioni alle regole principali, quindi è strettamente necessario leggere attentamente tutte le precisazioni pubblicate.
  • Oltre alle pagine di descrizione e FAQ della specifica categoria in cui si intende proporre il sito, è importante consultare anche le pagine di descrizione e FAQ relative alla sua categoria tematica madre, che ospitano chiarimenti sulla tipologia di siti web accettabili.
  • Ad esempio è bene consultare anche le descrizioni della categoria Affari o quella della categoria Acquisti e così via, a seconda del ramo in cui il sito verrà proposto.
  • Cliccare il link "Suggerisci URL" in cima alla pagina della categoria che è stata ritenuta più attinente ai contenuti del sito.
  • Se tale link non fosse presente, allora vorrebbe dire che la categoria non accetta segnalazioni, solitamente perché si tratta di una catagoria troppo generica (nel qual caso è necessario individuare sue sottocategorie più specifiche) oppure perché si tratta di una categoria "di rimando", una sorte di crocevia con link verso le categorie vere e proprie.
  • Cliccato il link "Suggerisci URL" si accede alla pagina contenente il modulo di segnalazione di un sito. È necessario leggere attentamente tutte le indicazioni di compilazione vicine ad ogni campo da compilare e seguirle scrupolosamente.
  • Ignorare le indicazioni e fare di testa propria può portare al rallentamento della valutazione del sito e a volte anche alla sua esclusione dalla directory. Gli errori più comuni che i webmaster compiono in fase di suggerimento di un sito sono illustrati nella prossima sezione di questo articolo, "Come rallentare la valutazione".
  • Una volta compilati correttamente tutti i campi del modulo è sufficiente cliccare il pulsante "Invia" in fondo alla pagina e attendere la visualizzazione della pagina di conferma di ricezione del modulo.
  • Appuntarsi da qualche parte il nome della categoria in cui il sito è stato suggerito e possibilmente anche altri dati, quali la data di segnalazione e l'URL esatto che è stato segnalato. Questi dati potrebbero risultare indispensabili in futuro ed è dunque fortemente consigliato conservarli.
  • A questo punto, è stato fatto tutto ciò che era possibile fare. Il nostro consiglio non è quello di attendere con trepidazione che il sito venga valutato ed eventualmente inserito, in quanto spesso può trascorrere molto tempo (anche mesi o qualche anno nei casi più lunghi). Al contrario, noi preferiamo consigliare l'approccio del "Suggerisci e dimentica", in quanto non c'è comunque nulla che il webmaster possa fare per velocizzare il processo.

Help build the largest human edited directory on the web